An Advertising World Adventure

In the digitized era, there’s no need to reserve private flights and book solid the high-floor suites of hotels in exotic locations. Creative directors can stare at their colleagues on their computer screens as their colleagues stare at them on their computer screens. From these ethereal interactions, product names, ad campaigns and corporate logos are produced and transmitted at the speed of light. 

So why did the firm Obelard & Delacroy reserve Hotel Kranepool’s Pina Bausch Penthouse for the entire month of Rocktember? And why did they Concorde in, when it’s less than an hour away by hovercraft? Management honored their quaint telegram request to stock the suite’s many MiniBars with mayonnaise and laxatives.

A bizarre request

A bizarre request

The O&D party arrived, roisterously.

A sometimes unpleasant aspect of a Night Porter’s job is after-hours room service. Bring up some cold beer, cigars and a fresh deck of cards, no problem. Arrange a little company, sure why not? 

The phone at the Reception Desk rang insistently. 

Write an entire advertising campaign for a mysterious product code-named Frookie? Before the contractual midnight deadline expires, like, in five minutes? In exchange for a $20 tip? 

Ad executive in distress

Ad executive in distress

“What is Frookie, Ma’am? Is it something you eat?”

“Well I suppose you could, if there was nothing else around and you were starved.”

“Might it perhaps improve a person’s appearance?”

“Oh Frookie is 100% pure sex appeal. For sure.”

“Ma’am, why don’t you just punch G--gle Slogans, G--gle Spots and G--gle jingles?”

“Mister, we work hard on Madison Avenue. Do you think we come on these junkets just to bust our humps even more? This is how we get to really know each other, like, in the flesh. OK, make it a $50 tip. But make it snappy. Make it zing!”

O&D’s group creative director hung up, hard.  

Frookie #1

Frookie #1

Frookie #2

Frookie #2

Frookie #3

Frookie #3

The Night Porter did his best. 

The client, alas, was unimpressed.

The flacks got fired and headed west. 

To Hollywood. 

Frookie! The Movie! Coming soon to the Hell Octoplex* near you!

*Check listings in SPY magazine.

Hoo-ray for Hollywood!

Hoo-ray for Hollywood!

***

Avventura pubblicitaria

Nell’era digitale non c’è bisogno di prenotare aerei privati e piani interi di alberghi in luoghi esotici. Creativi pubblicitari in ogni parte del mondo possono interagire mediante gli schermi dei loro computer. Campagne pubblicitarie per aziende multinazionali vengono ideate, realizzate e trasmesse alla velocità della luce.

Allora perché l’azienda pubblicitaria Obelard & Delacroy ha prenotato la Pina Bausch Penthouse di Hotel Kranepool per l’intero mese di ottembre? E perché hanno monopolizzato un Concorde? La Gestione ha risposto al loro telegramma riempiendo i vari MiniBar della suite con maionese e sciroppi antistitichezza.

Una bizarra richiesta

Una bizarra richiesta

Arrivò con baldoria il gruppo O&D.

Un aspetto a volte sgradevole del lavoro di portiere di notte è il servizio in camera fuori orario. Porta su della birra fredda, dei sigari e un nuovo mazzo di carte? Nessun problema. Un po’ di compagnia al femminile? Perché no.

Il telefono della reception suonò insistentemente.

Creare un’intera campagna pubblicitaria per un misterioso prodotto dal nome in codice Frùki? Prima della scadenza contrattuale a mezzanotte, cioè tra cinque minuti? Per una mancia di venti dollari?

Una manager richiede d’urgenza assistenza

Una manager richiede d’urgenza assistenza

“Cos’è Frùki, signora? Roba da mangiare?”

“Potrebbe esserlo, se non si trovasse altro e si avesse tanta ma tanta fame.”

“Magari conferisce bellezza?”

“Oh Frùki è sex appeal al cento per cento, di sicuro.”

“Signora, perché non pigiate G--gle Slogan, G--gle Sigla e G--gle Spot?”

“Senti mister, noi di Madison Avenue lavoriamo sodo. Secondo te facciamo queste stravaganti conferenze solo per sgobbare ancora di più? Questa è l’unica nostra possibilità di conoscerci fisicamente. Va bene, facciamo una mancia di cinquanta dollari, ma che sia scottante!”

La direttrice creative di O&D riagganciò forte.

Frùki n.1

Frùki n.1

Frùki n.2

Frùki n.2

Frùki n.3

Frùki n.3

Il portiere di notte fece del suo meglio.

Il cliente, ahimè, non fu soddisfatto.

I manager vennero licenziati in massa e si trasferirono a Hollywood.

Frùki! Il Film! In Prossima Visione alla Multisala dell’Inferno vicino a casa vostra!

Urrà per ‘Olliwùd!

Urrà per ‘Olliwùd!

matthew licht