Live! At the Kranepool Bar & Grille! Our VIP Chefs, and Their Greatest Culinary Hits! Part 1! Some Girls...

The Hotel Kranepool Bar & Grille is a, if not the, hot spot in town to enjoy all things foodie—from a quick bite to a gourmet banquet for up to 20. (If you plan to entertain over 20 epicureans, please call 1-800-KRanepool 1690.)

The ladies who toil over our shiny stoves don’t get their names spelled out in lights on theHotel Kranepool rotating billboard that flashes over the highway. But, as a big-name artist once predicted, in the future everyone will be famous for 15 minutes. Whether they like it or not! The future, at the Hotel Kranepool, is always now.

So here they are, along with their favorite recipes:

Bettye N. and her eye-popping Pigeon Loaf Stew

Bettye N. and her eye-popping Pigeon Loaf Stew

Grab a pigeon (the farm kind, not the sidwalk kind), stick it in a pot, put salt on it, and throw it in the oven. It’ll grease itself. Chop some carrots and celery on it, pour in a half can of beer. You know what to do with the other half. Toss in some canned tomatoes, canned beans and maybe a boiled potato, if you’ve got one. Serves 6.

food 5.png
Polly W. and her mouth-watering Sea Monster Soufflé

Polly W. and her mouth-watering Sea Monster Soufflé

Tell your friendly fishmonger to grab you a sea monster. What this means: anything covered with spikes and warts, which is usually the cheapest thing he’s got. Cut out its guts, discard. Stick the creature on a roasting pan and stuff it in the oven. Pour some white wine on it, and pour a shot for yourself as a bracer for when you have to pull it out. Serves 6.

sea monster stew.png
Annette C. and her spine-curdling Lamprey Linguine

Annette C. and her spine-curdling Lamprey Linguine

These babies win the prize as the ugliest things on earth, but they taste just like Dover sole and cost one billionth of whatever real fish is going for these days. Most fishmongers’ll practically throw them at you, sucking maws first. Flense them, roll them in olive oil and white wine, feed ‘em a bay leaf, and toss them under the broiler till they curl up. Serves 6.

lamprey linguine.png

Dal vivo, dal Kranepool Bar & Grille! I nostri chef VIP, e le loro stellari ricette!

Parte 1! Alcune delle ragazze...

 

Il Bar & Grille del Hotel Kranepool è il luogo di grido per godere del meglio della cucina nostrana: da una rapida merenda fino a un banchetto luculliano per 20 persone. (Preghiamo i gentili clienti che vogliono sfamare più di venti ospiti gourmet di prenotare con almeno una settimana di anticipo.)

I nomi delle signore ai nostri inossidabili fornelli non figurano sul cartellone pubblicitario illuminato e roteante sull’autostrada, ma, come predisse un artista VIP qualche anno fa, in futuro saranno tutti famosi per 15 minuti. Che gli piaccia o no! Qui all’Hotel Kranepool, il futuro è sempre ora...

Quindi, eccole! Con le loro ricette preferite:

 

Bettye N. e il suo seducente Stufato di piccione:

Acchiappa un piccione (di fattoria, non da marciapiede), buttalo in padella, coprilo di sale, e caccia tutto in forno. Si unge da solo. Dopo un po’, tira fuori la padella e scoperchiala; spargici sopra carote, sedano e cipolla sminuzzati, e affoga tutto con una mezza lattina di birra. Dell’altra metà sai cosa farne. Aggiungi pomodori e fagioli inscatolati, e una patata lessa, se ce l’hai a portata di mano. 6 porzioni.

 

Polly W. e il suo salivagogico Soufflé di mostro marino:

Di’ al pescivendolo amico di prenderti un mostro marino. cioè qualsiasi animaletto di acqua salata ricoperto di corna, borchie e nèi. Di solito, costano poco. Sbudellalo, e butta via tutto. Metti il mostro dentro una teglia, e infornalo. Versaci sopra del vino bianco, e versatene un bicchiere per quando ti toccherà tirarlo fuori. 6 porzioni.

 

Annette C. e le sue terrificanti Linguine sulle lamprede:

Saranno le cose viventi più brutte del mondo, ma hanno lo stesso sapore e la stessa consistenza della sogliola di Dover, e costano nemmeno un millesimo di ciò che si dovrebbe spendere per dell’autentico pesce, di questi giorni. I pescivendoli te li tirano dietro, a fauci in avanti. Spellale, bagnale con olio di oliva e vino bianco, buttale un foglio d’alloro, e falle abbrustolire a tutto fuoco finché non si arricciano. 6 porzioni.

matthew licht